mercoledì 23 maggio 2012

Il 23 Maggio del 1956 nasceva Andrea Pazienza
Non voglio mettermi a sparlare di lui, so bene in quanti abbiano già speso parole, elogi, encomi, scritto biografie, saggi, dedicato mostre, strade e citazioni in libri, film e canzoni. Mi auguro solo che lo conosciate. 
E' stato il mio eroe dalla fine delle medie alla sua fine, argomento di cui voglio parlare ancora meno. Anzi, voglio dire solo una cosa: 'affanculo tu e l'eroina, adorato Andrea. Ne eri uscito e ci sei ricascato giusto giusto per permetterle la tua resa, la Resa Di Un Segno Invincibile, non il contrario. Ci hai negato altri prodigi, altre lacrime di meraviglia e altre risate. Non mi va proprio giù.
Vaffanculo Andre', tu e la roba.

Tuo, Claudio Bispuri

lunedì 21 maggio 2012

A volte ritornano: un altro post di Mr. Ultime Notizie.

Ringrazio Glauco per avermi fatto notare quest'ultima uscita di Turi, Testaccia Malata. Certo, la base rimanda un po' a Yonkers di Tyler The Creator, ma nel rap molti bei pezzi devono qualcosa a brani precedenti, so what the fuck, la traccia merita. E tanto. 
Grazie, Gla'.


Claudiocazzodicane

martedì 15 maggio 2012


Poche righe datate 20 settembre 2010.

Oggi al Canile regna la calma. La porta è aperta ma a nessuno viene in mente di uscire. Siamo raccolti intorno a Luigia che è venuta a portarci da mangiare.
Ha una carezza per tutti, amore per i reduci dei combattimenti, parole care dimenticate per Tyson, Linda e Carrie. Oggi siamo sangue del suo sangue, carne della sua carne.
Leggera, sfiora l'enorme testa del mio "padrone", accucciato accanto a lei. Gli occhi chiusi gli arginano il cuore.
"Claudio mio, perché ti firmi Claudiocane? Sei il solito stupido. Da piccolo hai giurato che non saresti morto, e allora sappi, novello Argo, che non morirai, perché come me continuerai ad aspettare Nessuno per sempre. Ma il nostro amato marinaio non tornerà. Cocco d'oro, sarei impazzita di dolore per la sua perdita, non fosse stato per quel sole che ogni giorno risorge e viene a illuminarmi e scaldarmi, assicurandomi che sarà con me per sempre."
Li fisso, Luigia mi sorride. Abbasso lo sguardo.
"Grazie. Io e Silvano sapevamo di poterci fidare di te."
Scuoto la testa.
"Sono il suo verz. E gli rimarrò accanto fino alla fine. Usque Ad Finem, Mater."

Norma

martedì 1 maggio 2012